Archivio news 07/04/2020

All Star Cup 2014: l'inizio dell'era AT League

Angelini si separa da Cagliari United 2010 e subito vince con Ichnos Calcio Pirri

Estate 2014 da evidenziare: Football Sardinia morì in Luglio e l'annuncio ufficiale venne dato durante le premiazioni del Summer Cup. Non era però che una rinascita: c'era la necessità di creare qualcosa che parlasse di più dello sport, di meno della Sardegna, ed allora ecco il generico AT League dove AT sta per Amatori Top; per cominciare ci affiliammo all'ente di promozione sportiva MSP lasciando PGS. L'idea dell'organizzazione era di espandere la creatura nel territorio nazionale e qualche abboccamento a Milano c'era stato nella Primavera precedente, inoltre c'era l'idea di allargare gli orizzonti anche dal punto di vista dello sport e non restare fermi al calcio.
Rispetto agli anni precedenti con la All Star Cup l'organizzazione presenta delle news: da questa stagione c'è un'iscrizione a giocatore di € 15 oltre alla quota gara che rimane di € 45 a squadra. Sul regolamento: confermato massimo 5 F.I.G.C. per squadra ma cambia il massimo di giocatori in rosa rispetto alla All Star Cup 2013, si passa da 20 a 15; mercato chiuso prima del via al torneo; Prima Fase confermata con match sola andata; a decorrere da questo torneo, out la Finale 3°-4° posto; i rinvii partite vanno chiesti con 72 ore di anticipo come importato dal Memorial Giorgio Congiu; a proposito di gare, si crea un documento di riconoscimento AT League per i giocatori, da presentare agli arbitri prima dei match affinchè si possa giocare.
Capitolo premiazioni: da questa manifestazione in avanti 
miglior giocatore e miglior portiere non vengono più scelti dai direttori di gara dopo la partita, ma dai cronisti.

Si gioca nei Centri Sportivi di San Lorenzo, La Salle e Monte Claro, i primi due di Monserrato e il terzo di Cagliari.
Il gruppo arbitri di Alessandro Cocco è confermato per la terza stagione.

Giornalisticamente, rispetto alla precedente stagione fanno ritorno commenti e pagelle sul sito. 

17 squadre, cinque in più della precedente edizione, conosciamole:
Nel Gruppo A troviamo la Brancaleone 2011 di Fabrizio Scano, l'I Vopulga 4D di Roberto Sonedda, la Red Blue di Gianmarco Mameli, il Real Karalis di Matteo Sara.
Nel Girone B abbiamo l'ASD Calcio Cagliari CDL di Efisio Maccioni, il Real Pauli di Stefano Sollai, lo Sporting Sirboni di Massimo Maddaluno, il Cagliari United 2010 di Alessandro Balzano.
Il Gruppo C è composto da cinque squadre: l'Ichnos Calcio Pirri di Uliano Angelini separatosi dalla Cagliari United 2010, i Los Lobos F.C. di Alberto Podda, l'Ottica 4 Eyes FC di Massimo Poma, l'Ichnusa Team di Massimo Mulas di rientro dopo la non entusiasmante JAG League 2013, infine la Real Oversize di Roberto Randaccio.
Il Girone D è composto da I Guardiani di Antonio Calvia Campioni in carica, il Casteddu FC 2013 di Roberto Porru, il CFC Team di Manrico Achenza che prova l'avventura nel calcio a 7 dopo le ultime manifestazioni nel futsal, infine la ASD Geriatria di Claudio Manca e Maurizio Serci.

FASE A GIRONI
Si qualificano le prime due di ogni Girone. Kick off Martedì 9 Settembre.

Nella 1^ giornata sono due le sostanziali sorprese: Real Oversize riesce a stoppare Ottica 4 Eyes FC sul 4 a 4 nel Gruppo C; CFC Team abbatte Casteddu FC 2013 col punteggio di 6 a 1 nel Girone D.
2^ giornata: colpo Real Karalis nel Gruppo A sulla Red Blue, 6 a 5; nel Girone il Los Lobos F.C. va ko di misura contro Ottica 4 Eyes FC.
3^ giornata: Red Blue, tra le sorprese della Summer Cup 2013, è clamorosamente già fuori.  Nel Gruppo B i Los Lobos F.C. sono irriconoscibili, 2 a 3 contro Real Oversize; Ichnusa Team è qualificata grazie alla vittoria di misura su Ottica 4 Eyes FC.
Verdetti: dal Girone A vanno avanti Brancaleone 2011 e Real Karalis; da quello B passano Real Pauli (foto a destra) e, per il rotto della cuffia, Cagliari United 2010; nel Gruppo C l'Ichnusa Team è subito dietro l'Ichnos Calcio Pirri; nel Girone D passano I Guardiani e la rivelazione CFC Team.

FASE FINALE
Colpo Cagliari United 2010 nei Quarti Di Finale: la squadra di Alessandro Balzano elimina I Guardiani Campioni in carica per 2 a 1; poker Real Pauli a Ichnusa Team; Ichnos Calcio Pirri elimina Real Karalis non senza qualche polemica.
In Semifinale tutta l'attesa è per il derby tra Ichnos Calcio Pirri e Cagliari United 2010 (foto a sinistra), l'ex di turno Uliano Angelini tende un bruttissimo scherzo all'ex compagno Alessandro Balzano, termina infatti col punteggio di 6 a 2. Favola Real Pauli che elimina la Brancaleone 2011 col punteggio di 4 a 2.

Tutti i riflettori sono ora puntati sulla Finalissima: l'Ichnos Calcio Pirri al termine di uno splendido match riesce a spuntarla sul Real Pauli con il punteggio di 4 a 2; al primo tentativo patron Uliano Angelini riesce dunque a far centro succedendo a I Guardiani nell'albo d'oro della All Star Cup.

Presso il Centro Sportivo San Lorenzo giunge l'ora delle premiazioni: oltre alle coppe per i primi classificati ci sono da premiare anche i giocatori singoli che si sono distinti in questa manifestazione. Tra gli altri premi c'è però quello rinomato del Fair Play e a vincerlo sono la ASD Geriatria di Claudio Manca e la Real Oversize di Roberto Randaccio. Il titolo di miglior portiere va a Manrico Podda dei Los Lobos F.C.; il Real Pauli si consola in parte per la sconfitta in Finale con il premio capocannoniere che va a Tommaso Dessì; miglior giocatore della manifestazione viene eletto Giulio Melis della Brancaleone 2011.

Vogliamo oggi riportarvi al giorno della Finalissima con il nostro speciale di ZonaGOL, buona visione!