Archivio news 24/08/2021

SUMMER CUP LEGA DEI CAMPIONI OPEN: IL RACCONTO DEL CAMPIONATO

Werder Bremmini Gibbons Sarda è il nuovo campione

È terminata con una vittoria a tavolino la decima edizione della Summer Cup Lega dei Campioni di calcio a 7, come mai era accaduto nella storia dei nostri campionati quanto meno per determinati motivi, il che non può che dispiacere. La Finale tra la favoritissima Werder Bremmini Gibbons Sarda ed i 4 Mori si sarebbe dovuta giocare Martedì 10 Agosto, così però non è stato. Mettiamo però da parte le amarezze e andiamo a rivivere tutto ciò che è accaduto durante la manifestazione.

LA MANIFESTAZIONE

Il costo a partita è di euro 50 a partita per ogni squadra. Il numero di tesserati FIGC ammessi in rosa è di 3 giocatori più portiere libero: non vengono considerate le categorie dalla Promozione in giù per quanto riguarda il calcio a 11 e dalla Serie B in giù per quanto riguarda il calcio a 5, si riprende insomma lo stesso regolamento della Lega dei Campioni Open di calcio a 7 ancora in corso.

Il calciomercato è aperto sino all’ultima giornata della Fase a Gironi.

Saranno sei i Centri Sportivi utilizzati per la disputa della manifestazione: Monte Claro, Ferrini e Seminario a Cagliari, Don Bosco e Veritas-Orione96 a Selargius e il Santo Stefano a Quartu.

Confermato il gruppo arbitrale: rimane quello di Alberto Chessa ma non mancano i volti nuovi: tra questi ex conoscenze come A. Ammirevole e De Meglio ma anche la new entry Verda.

FUNZIONAMENTO PRIMA FASE

Le squadre iscritte sono 30, ben diciotto in più rispetto all’edizione del 2019. Le suddette compagini sono inserite in cinque raggruppamenti di ugual numero.

A qualificarsi per la Fase Finale sono tutte le prime cinque classificate di ogni raggruppamento meno la peggior quinta assoluta, rimangono fuori dalla Fase Finale le seste della classe.

GIRONE A – LE SQUADRE

Il Werder Bremmini Gibbons Sarda di Alessandro Mura parte con i favori del pronostico ma il raggruppamento non è proprio dei più semplici vuoi sia per la presenza delle Patologie Regresse FC di Roberto Ortu laureatisi campioni nel 2019, vuoi per la presenza de I Figli Del Flower di Valentino Casula laureatisi a loro volta campioni durante l’Inverno del 2017. Tra le squadre rientranti troviamo anche il Caralis di Luca Corrias ed il V.R.F.C. il cui nuovo presidente è Francesco Borsetti. Chiude la new entry Balliccu SG di Andrea Trinceri.

PRIMA FASE – GIRONE A

Le sorprese non mancano sin dalla prima giornata: I Figli Del Flower cedono in casa del Werder Bremmini Gibbons Sarda per 1 a 5; Caralis sconfitto 0 a 5 in casa del Balliccu SG; buona la prima per V.R.F.C. che esce indenne dal match contro Patologie Regresse FC.

Nella seconda giornata prima vittoria per le Patologie Regresse FC a fatica per 5 a 4 in casa del Caralis; termina con uno spettacoloso 3 a 3 il match tra Balliccu SG e I Figli Del Flower.

Terza giornata: il Werder Bremmini Gibbons Sarda piega col punteggio di 3 a 1 Patologie Regresse FC; continua a volare anche il Balliccu SG che supera 4 a 0 il V.R.F.C. a domicilio.

Nella quarta giornata abbiamo due successi di misura: quello più pesante è del Balliccu SG che espugna 4 a 3 le Patologie Regresse FC; I Figli Del Flower superano di misura V.R.F.C. col risultato di 5 a 4.

L’ultima giornata vede Balliccu SG e Werder Bremmini Gibbons Sarda sfidarsi per l’arrivo in prima posizione: sono gli ospiti a spuntarla col punteggio di 4 a 1; Caralis eliminato, V.R.F.C. pure ma passa dopo il ripescaggio.

GIRONE B – LE SQUADRE

La storica Tic Tac di Enrico Cancedda è sicuramente tra le favorite in questo raggruppamento; subito dietro tanta fiducia c’è intorno alla new entry Ferrini Boys di Luigi Mulana ed ai Realcolizzati di Alessio Frau e Andrea Faedda già Semifinalisti della passata edizione in Serie B. Tra le altre squadre ecco la Nautica Forza 3 campione proprio della Serie B di dodici mesi prima ma con tante assenze rispetto a quel campionato, il presidente rimane Carlo Medas. New entry assolute I Mercenari di Matteo Farru e l’Asd Santiago calcio Fc di FabrizioMilia.

PRIMA FASE – GIRONE B

Il Tic Tac parte fortissimo e supera col punteggio di 6 a 1 la Nautica Forza 3; successo di misura ma quanto mai importante per il Realcolizzati che passa col punteggio di 6 a 5 in casa di Asd Santiago calcio Fc.

Il Tic Tac continua a vincere, stavolta di misura in casa del Realcolizzati: termina col risultato di 2 a 3. I Mercenari impattano 1 a 1 in casa contro Asd Santiago calcio Fc. Termina in parità anche la gara tra Nautica Forza 3 e Ferrini Boys.

Nella terza giornata altro pari per I Mercenari che impattano 0 a 0 in casa del Tic Tac; secondo successo, ancora di misura, per il Realcolizzati che espugna col punteggio di 7 a 6 la Nautica Forza 3; Asd Santiago calcio Fc dilaga 6 a 1 in casa di una Ferrini Boys già in crisi.

Buon punto per la Nautica Forza 3 nella quarta nonché penultima giornata: 3 a 3 in casa de I Mercenari; nel frattempo il Tic Tac non conosce ostacoli e supera col punteggio di 6 a 3 l’Asd Santiago calcio Fc; Ferrini Boys sempre peggio, cede a tavolino contro Realcolizzati.

Ultima giornata che vede il Tic Tac superare agevolmente il Ferrini Boys col punteggio di 11 a 1 ma per il resto è una settimana di sorprese: I Mercenari si qualificano da secondi della classe espugnando 6 a 2 i Realcolizzati, avanti anche Nautica Forza 3 che batte Asd Santiago calcio Fc.

GIRONE C – LE SQUADRE

È il raggruppamento terribile degli Open, di un livello altissimo. La squadra che parte coi favori del pronostico è il Pitturr’e Cani Scuttu di Matteo Laccorte, sono i vice campioni in carica della Serie A 2020; la Longobarda del nuovo presidente Mattia Rais è una pericolosissima mina vagante; tanto ci si aspetta dal Joao Cerveza di Giovanni Manca così come dal Sa Piola di Giorgio Murgia; la new entry è l’Aci di Federico Casta, squadra nuova nella nostra organizzazione; il quadro si chiude con lo storico Silvano Gomme passato nelle mani di Andrea Picci.

PRIMA FASE – GIRONE C

Avvio folgorante per il Pitturr’e Cani Scuttu che parte superando col punteggio di 3 a 2 la Longobarda; vittoria anche per il Joao Cerveza che espugna 5 a 3 il Silvano Gomme nel finale; Aci e Sa Piola danno vita a uno splendido 3 a 3.

Il Sa Piola non scherza e confeziona la sorpresa della seconda giornata espugnando per 4 a 3 il Pitturr’e Cani Scuttu; due gol bastano e avanzano al Joao Cerveza per regolare l’Aci; la Longobarda batte 4 a 1 il Silvano Gomme ed è di nuovo in carreggiata.

Nella terza giornata Pitturr’e Cani Scuttu ancora ko stavolta contro Joao Cerveza che si aggiudica il match col punteggio di 5 a 3; pirotecnico 4 a 4 nella sfida tra Sa Piola e Longobarda; il Silvano Gomme dopo la sconfitta per 4 a 1 in casa dell’Aci ha un piede fuori.

Joao Cerveza si ferma in casa contro Sa Piola: termina 3 a 3; il Pitturr’e Cani Scuttu festeggia la qualificazione tornando al successo in casa del Silvano Gomme; l’Aci ha la meglio per 4 a 3 della Longobarda.

L’ultima giornata vede l’Aci avere sorprendentemente la meglio su Pitturr’e Cani Scuttu: 7 a 4 il punteggio finale; primo ko per il Joao Cerveza che già matematicamente primo cede 2 a 1 in casa della Longobarda.

GIRONE D – LE SQUADRE

Se il Girone C è uno di quelli più tosti, quello D è il più morbido. Partiamo dal CAM Trasporti di Marco Canu che torna nei nostri campionati dopo l’esperienza con I Piri-Koch; tra le altre troviamo gli storici Is Mungettas di Nicholas Secci e i Peaky Blinders GDC di Luigi Argiolas; tra le squadre storiche troviamo anche I Mischini che tornano dopo un anno sabbatico, il presidente rimane Lorenzo Spada. Le new entry sono Gli Abitanti di Scraffingiu di Mirko Casti e gli ISIS Giua di Roberto Agnesa.

PRIMA FASE – GIRONE D

La prima giornata riserva subito dei colpacci: Is Mungettas passa col punteggio di 3 a 2 in casa dei Peaky Blinders GDC, Gli Abitanti di Scraffingiu di misura 1 a 0 in casa de I Mischini; buona la prima anche per ISIS Giua che espugna 5 a 4 CAM Trasporti.

Gol ed emozioni nella seconda giornata: I Mischini si rimettono in carreggiata espugnando 4 a 3 Is Mungettas; primo punto per il CAM Trasporti che pareggia 2 a 2 in casa de Gli Abitanti Di Scraffingiu; termina pari anche il match tra Peaky Blinders GDC e ISIS Giua.

La terza giornata è quella della prima volta per CAM Trasporti e Peaky Blinders GDC che festeggiano il primo successo: i primi battono 3 a 0 Is Mungettas, i secondi espugnano 2 a 0 I Mischini; l’ISIS Giua vola verso la qualificazione battendo 4 a 2 Gli Abitanti Di Scraffingiu.

Nella quarta e penultima giornata I Mischini danno conferma di aver invertito la rotta riuscendo sorprendentemente a battere col punteggio di 4 a 3 gli ISIS Giua; Is Mungettas, in crisi, viene sconfitta 3 a 2 in trasferta da Gli Abitanti Di Scraffingiu.

Ultima giornata ricca di colpi di scena: i primi della classe sono i Peaky Blinders GDC che in casa battono 6 a 2 Gli Abitanti Di Scraffingiu; bene I Mischini che espugnano 5 a 2 il CAM Trasporti; infine Is Mungettas riesce a qualificarsi battendo a sorpresa 5 a 4 gli ISIS Giua.

GIRONE E – LE SQUADRE

Se avevamo etichettato il raggruppamento C come impegnativo anche questo non scherza affatto anche perché è proprio qui che trovano posto gli FC Is Cortes di Mauro Curione, gli azzurri sono i campioni in carica; altra squadra storicamente ostica è il Pallathinaikos di Luigi Ceo di ritorno dopo un paio di anni, questi vinsero la Supercoppa durante l’Inverno del 2018; ostiche anche il Flash Team di Filippo Lai, anche loro di ritorno, e l’F.C. Borussia Cagliari di Pietro Cau; promette bene il 4 Mori di Luca Melis; new entry il Makito di Federico Cogoni.

PRIMA FASE – GIRONE E

La prima giornata vede il Pallathinaikos partire forte: battuti 2 a 1 i campioni in carica di FC Is Cortes; molto bene anche i 4 Mori che espugnano col punteggio di 3 a 0 l’F.C. Borussia Cagliari.

Pallathinaikos e 4 Mori continuano a guidare la vetta della classifica a braccetto dopo la seconda giornata: i verdi hanno la meglio per 3 a 2 sul Flash Team, i bianchi battono FC Is Cortes con il medesimo punteggio.

I 4 Mori volano verso la prima posizione: a dir poco clamoroso il 5 a 0 rifilato al Pallathinaikos. F.C. Borussia Cagliari e Flash Team non approfittano di quest’ultimo passo falso pareggiando col punteggio di 5 a 5.

Il Flash Team nella quarta e penultima giornata espugna 6 a 3 FC Is Cortes e lo manda in crisi; non bene nemmeno il Pallathinaikos sconfitto 6 a 5 da un ottimo F.C. Borussia Cagliari.

Tanti i risultati a sorpresa nell’ultima giornata: il 4 Mori blinda il primo posto battendo il Flash Team; FC Is Cortes è qualificato grazie al successo per 2 a 1 in casa di F.C. Borussia Cagliari; il Pallathinaikos ha la meglio sul Makito e torna a essere il secondo della classe.

FASE FINALE – 1° TURNO ELIMINATORIO

Le sorprese non mancano sin dalle prime gare: il Realcolizzati parte bene ma cede nel secondo tempo e passano le Patologie Regresse FC col punteggio di 5 a 3; dalla stessa parte del tabellone la Longobarda viene pesantemente eliminata contro F.C. Borussia Cagliari, risultato di 1 a 4.

Fatica anche il Flash Team contro la Nautica Forza 3 ma alla fine riesce ad avere la meglio col punteggio di 5 a 2; clamorosa l’eliminazione de I Mischini che pagano dazio contro la ripescata V.R.F.C. la quale passa il turno vincendo 4 a 1.

Is Mungettas come da pronostico lascia subito la competizione, i Reds pescano I Figli Del Flower che li travolgono col punteggio di 6 a 0; un’altra sorpresa dopo quella del V.R.F.C. è rappresentata da Asd Santiago calcio Fc che espugna 4 a 2 il più quotato Pallathinaikos.

Il primo turno eliminatorio si conclude con due derby, ossia con due gare tra squadre già sfidatesi nella Fase a Gironi: gli ISIS Giua confermano il momento no e cedono 3 a 5 contro Gli Abitanti Di Scraffingiu; il Pitturr’e Cani Scuttu risorge e con uno sfortunato autogol elimina Sa Piola.

FASE FINALE – OTTAVI DI FINALE

Entrano in campo le big, vale a dire tutte le prime classificate e le tre migliori seconde. Il Werder Bremmini Gibbons Sarda dimostra di aver riposato bene e supera 9 a 2 le Patologie Regresse FC; riposo non altrettanto positivo invece per I Mercenari ko per 0 a 3 contro F.C. Borussia Cagliari.

Il V.R.F.C. prova a fare un altro scherzetto ma stavolta non gli riesce, l’Aci si impone col punteggio di 5 a 1; il Joao Cerveza rischia nel primo tempo ma si scatena nella ripresa e ha la meglio col risultato di 4 a 1 del Flash Team.

I Figli Del Flower puntano il bersaglio grosso ed eliminano col punteggio di 6 a 3 i Peaky Blinders GDC; gara pirotecnica quella tra Tic Tac e Asd Santiago calcio Fc con i primi che vincono 5 a 4 in pieno recupero.

Clamoroso Gli Abitanti di Scraffingiu che non si presentano e cedono la qualificazione ai Quarti di Finale al Balliccu SG; pesante ostacolo per il 4 Mori che riesce comunque ad avere la meglio, l’avversario è il Pitturr’e Cani Scuttu, finisce 9 a 6.

FASE FINALE – QUARTI DI FINALE

Il Werder Bremmini Gibbons Sarda non è oramai più una sorpresa ma una solida realtà, netto 5 a 0 dei selargini a danno di F.C. Borussia Cagliari; sorprendente  invece l’eliminazione di Joao Cerveza che contro Aci crolla nel secondo tempo e viene eliminata ai calci di rigore.

Calci di rigore fatali anche per il Tic Tac battuto da I Figli Del Flower dopo che la gara nei 50’ regolamentari si era conclusa sul parziale di 1 a 1; Balliccu SG sbaglia troppo là davanti e finisce per essere eliminato da un 4 Mori continua rivelazione, termina 2 a 3.

FASE FINALE – SEMIFINALI

Semifinali sofferte e quanto mai incerte: i 4 Mori che non partivano esattamente con i favori del pronostico contro i più titolati I Figli Del Flower, riescono nell’ennesimo colpaccio riuscendo a portare a casa l’intera posta in palio vincendo col punteggio di 4 a 2.

Nella seconda Semifinale, ma solo in ordine cronologico visto il tabellone, il Werder Bremmini Gibbons Sarda e l’Aci chiudono a reti bianche il primo tempo. Nel secondo tempo i selargini battono due colpi e passano in Finalissima: punteggio finale di 2 a 1.

FASE FINALE – FINALISSIMA

Nel teatro del Seminario il Werder Bremmini Gibbons Sarda ed i 4 Mori si sarebbero dovute affrontare per dar vita a quello che sarebbe stato un match siamo certi, sensazionale e spettacolare con nomi altisonanti da ambo le parti.

Match che però non si è disputato con i 4 Mori che non si sono presentati dopo non essere riusciti a ottenere il rinvio della partita a data da destinarsi. Il Werder Bremmini Gibbons Sarda poteva così festeggiare il suo primo titolo in AT League.

FASE FINALE – LE PREMIAZIONI

Mario Piras festeggia oltre al titolo con i compagni, anche il trofeo di capocannoniere con ben 24 reti. Dietro di lui si piazza Andrea Casula della squadra 4 Mori sì con dieci reti in meno ma anche con un infortunio alle spalle che probabilmente ne ha condizionato il rendimento.

Non abbastanza contento Mario Piras si porta a casa anche il titolo di miglior giocatore con quattro punti: tra gli altri oltre al già citato Andrea Casula riesce anche ad avere la meglio del compagno di squadra Luca Melis.

Sono ben tre i migliori portieri della competizione: due di questi ritirano il premio, sono Antonio Piras della squadra Flash Team e Claudio Cossu della squadra Aci. Alessio Maxia della squadra I Mischini, anch’esso vincitore, non si presenta e non avvisa perdendo così il premio.

A questo link potete trovare tutti i risultati della manifestazione: https://www.atleague.it/it/tournament/31/10-pgs-summer-cup-ldc-open/stream/

Alla prossima edizione, grazie a tutti!