AT League2020/21
(Maschile)
Calcio a 7 Open

10^ PGS Summer Cup LDC Open

Archivio news 11/06/2021

I MISCHINI – GLI ABITANTI DI SCRAFFINGIU 0 – 1

Schirru gol. Sorpresa Gli Abitanti di Scraffingiu

IL PRE PARTITA

 

Mischini vs Abitanti di Scraffingiu è il posticipo della prima giornata nel Girone D di Summer Cup. La squadra de i Mischini la conosciamo, è più una riproposizione di FC Al Burro piuttosto che degli Is Cortes 2020. Gli Abitanti di Scraffingiu contano tra le loro fila Cuccu e Pala entrambi ex MRB. Formazioni: nero verdi con assenze pesanti quali Piccoi, Pinna e Medde tanto per citarne tre, ma danno forfait anche Cardia e Lai; nella formazione ospite tutti presenti.

CRONACA LIVE

15’ Mattana ci prova da fuori dopo un quarto d’ora abbastanza noioso, il suo destro comunque non inquadra la porta

16’ CRISTIAN SCHIRRU! 0-1! A sorpresa avanti la formazione ospite con una straordinaria azione personale del pivot che sfonda sulla destra mandando al bar Vacca per primo e in seconda battuta Maxia che aveva provato l’uscita

24’ La reazione de I Mischini è tutta su un piattone mancino dalla distanza da parte di Schirru: pallone larghissimo rispetto al palo destro sia pure dopo una deviazione

25’ A FINE PRIMO TEMPO ABITANTI DI SCRAFFINGIU AVANTI 1 A 0 – La squadra ospite, data per sfavorita alla vigilia di questo match, sta reggendo bene con un centrocampo più di quantità che di qualità, pochissimi gli spazi a disposizione de I Mischini

31’ Partono meglio gli Abitanti di Scraffingiu: girata mancina di Congiu dal limite, pallone che si alza sopra la traversa

32’ TRAVERSA DELLA SQUADRA OSPITE! Ancora Schirru protagonista in positivo e Vacca in negativo, sul tocco sotto del numero sette dal limite in posizione defilata sulla destra l’estremo difensore Maxia viene salvato dal legno

35’ Brivido per Gli Abitanti di Scraffingiu sul tocco felpato di Spada da centro area, la palla non esce di molto rispetto al palo destro

38’ ANCORA ABITANTI DI SCRAFFINGIU PERICOLOSISSIMI: punizione da fuori di Congiu con Maxia costretto a volare alla sua destra per evitare il raddoppio, sarà corner

39’ È ora la volta de I Mischini con Zucca che si libera bene sulla sinistra prima di accentrarsi ed esplodere il tiro, Martis si oppone

42’ Vistoso calo della squadra ospite e Mischini ancora pericolosi stavolta su un calcio di punizione da fuori battuto da Mattana: destro potentissimo e che gira, centralmente però, Martis mette sopra la traversa non fidandosi

43’ Alla faccia della stanchezza Gli Abitanti di Scraffingiu provano a chiudere i giochi: Mascia sulla destra lascia a Congiu, quest’ultimo viene però quasi sorpreso dalla pronta e attenta uscita di Maxia

44’ A UN PASSO DAL PAREGGIO I MISCHINI! Andiamo con ordine: prima punizione dal limite che Spada tocca corta per Espis il cui destro esalta i riflessi di Martis in calcio d’angolo; sugli sviluppi del medesimo battuto dalla destra la girata di prima intenzione di Mattana da appena dentro l’area in posizione centrale è potente ma centrale, ancora Martis a dire no

45’ Ci prova ancora la squadra di casa con un altro calcio di punizione, alla battuta va Mattana dalla sinistra: tiraccio, palla larghissima sulla sinistra

46’ Break della squadra ospite: è Frau a provare a chiuderla con un velenoso diagonale mancino dalla fascia sinistra, Maxia ci mette una pezza

49’ È l’ultima palla gol della partita e la portano I Mischini: Espis dalla corsia sinistra calcia forte e preciso col mancino, Martis però è ancora una volta attento

50’ FINISCE QUI! TRE PUNTI D’ORO PER GLI ABITANTI DI SCRAFFINGIU! – I Mischini pagano eccome se pagano qualche palla gol sbagliata di troppo ma soprattutto una sterilità offensiva importante, in 50’ le reali palle gol avute sono state effettivamente poche. Gli Abitanti di Scraffingiu sono una squadra tostissima da affrontare ancor di più perché in porta non hanno sicuramente un pivellino. Fare punti contro di loro non sarà semplice.

IL POST PARTITA

Prima giornata andata tra rimpianti e gioie, è tempo subito di pensare al prossimo turno. I primi a scendere in campo saranno Gli Abitanti di Scraffingiu che Lunedì sera ospiteranno il CAM Trasporti sconfitto di misura nel primo turno per 4 a 5 da ISIS Giua, si prospetta un match emozionante. Testa coda pericoloso anche per I Mischini che se la vedranno contro Is Mungettas tra le sorprese della prima giornata dopo aver battuto per 3 a 2 i Peaky Blinders GDC.

IL TABELLINO

I MISCHINI: Maxia 7; Contu 5,5; Vacca 5,5; Argiolas 5,5; Spada 5,5; Espis 6,5; Zucca 6; Mattana 7.

GLI ABITANTI DI SCRAFFINGIU: Casti sv; Martis 7,5; Erriu 6; Pala sv; Cuccu sv; Serra 6; Frau 6,5; Mascia 6; Usala 6; Follesa 6; Schirru 7; Congiu 6,5; Mascia G. 6.

ARBITRO: Chessa.

MARCATORI: 16’ Schirru (G)

AMMONITI: Spada (I), Vacca (I), Usala (G)

ESPULSI:

BEST PLAYER: Schirru (G)

BEST GOALKEEPER: Martis (G)

LE PAGELLE – I MISCHINI

MATTIA MATTANA VOTO 7. Centrocampista davvero interessante. Fa del carattere la sua migliore arma e lo mostra anche nel tiro sia pure siamo certi che sia lui che i compagni preferirebbero fosse un po’ più preciso. Piccione.

MICHAEL IGNAZIO ESPIS VOTO 6,5. Sale in cattedra durante il secondo tempo quando Schirru effettivamente un po’ di spazio glielo concede. Michael ha qualche palla gol interessante ma trova davanti un muro. Trapano.

LORENZO SPADA VOTO 5,5. Gli avevamo promesso un otto in pagella ma la sua prestazione non arriva a convincerci nemmeno per la sufficienza. Può e deve tornare ai livelli di forma di tre anni fa. Pedalare.

LE PAGELLE – GLI ABITANTI DI SCRAFFINGIU

FRANCESCO MARTIS VOTO 7,5. Il volo a togliere il gol del pareggio sicuro dalla bordata dal limite di Espis è stata la fotografia della partita, di fatto di questi tre punti almeno uno lo può sentire solo e soltanto suo. Modello.

CRISTIAN SCHIRRU VOTO 7. Un po’ come una lampadina a cui arriva la corrente a zig zag va a momenti, quando si accende però produce il bagliore dei fari di una nave. Clamorosa la traversa di inizio ripresa. Attenti al lupo.

ROBERTO FRAU VOTO 6,5. Aldilà del gol sfiorato nel finale di secondo tempo se la squadra avversaria dalle sue parti sfonda poco e niente un motivo ci dovrà pur essere. Roberto il suo lo sa ancora fare e bene. Duro a morire.

Giacomo Uccheddu