AT League2020/21
(Maschile)
Calcio a 7 Over

10^ PGS Summer Cup LDC Over 35

Archivio news 11/08/2021

NOBO SUMMER – MOONSHINE BAR / KIRON 5 – 1

Loddo illude il MoonShine che nel secondo tempo ne fa di cotte e di crude in difesa affondando sotto i colpi giallo blu

IL PRE PARTITA

Nobo Summer e MoonShine Bar / Kiron si contendono la LDC Over 35 edizioni 2021: giallo blu alla loro prima edizione subito in Finalissima, la formazione ospite è abituata ad arrivarci agli atti conclusivi dei campionati ma solo una volta ha vinto l’estivo per l’esattezza nel 2019. Il Nobo in Semifinale ha avuto la meglio a fatica della ASD Geriatria: 2 a 1 il punteggio finale; MoonShine Bar / Kiron ha invece avuto la meglio degli Amici della Non Filtrata. Uno sguardo alle due formazioni: nel Nobo Summer unici assenti i difensori Solla e Sebis; qualche problema in più dalla parte opposta per il MoonShine che in difesa deve rinunciare al trio composto da Ferrara, Tedde e Sanna, a centrocampo e in attacco assenti rispettivamente Porru e Pitzalis entrambi per infortunio ma entrambi siedono in panchina a sostegno della squadra. Arbitri del match sono i signori Alberto Chessa e Gabriele Melis.

CRONACA LIVE

2’ Primo insidioso tentativo del Nobo: angolo di Cuccus dalla destra e testa di Ambu dalla parte opposta, non riesce il patron giallo blu a indirizzare in porta la sua incornata

9’ Ci riprova il Nobo con un destro di Cappai dal limite in posizione defilata sulla sinistra: De Micco gli si oppone; sino a questo momento ottima la prova dei tre difensori del MoonShine ossia Amorese, Aramo e lo stesso De Micco

14’ ALESSIO LODDO! 0-1 MOONSHINE! Doppio rimpallo fortunato per Birindelli sul lato sinistro in area, la palla carambola fuori per Loddo che col mancino di prima intenzione la mette nell’angolino alla sinistra di Lisai; nonostante il tuffo l’estremo difensore non ci arriva

21’ Proteste del Nobo Summer: Baldussi sulla sinistra si divincola benissimo di Amorese, entra in area di rigore e viene forse leggermente sfiorato da Puddu, per Chessa che era lì a due passi non ci sono gli estremi per accordare il calcio di rigore; pochi istanti dopo stavolta sul lato destro in area altro calcio di rigore richiesto dalla formazione giallo blu con Cappai che termina giù sul contatto con Aramo, questa volta è per Melis che non ci sono gli estremi per il calcio di rigore

22’ Sale in cattedra il Nobo Summer: Baldussi lavora bene palla al limite e la apparecchia leggermente defilata sulla sinistra per Olla che carica uno splendido diagonale col destro, altrettanto splendido il volo di Cinus che evita guai mandando palla in rimessa laterale; sugli sviluppi della medesima, palla al limite in posizione leggermente defilata sulla destra per Spanu che lascia partire un diagonale col destro sul quale Cinus nulla potrebbe, palla che passa a un niente dal palo

23’ Insiste il Nobo: destro dal limite di Cappai che però non inquadra lo specchio

24’ SEVERINO SPANU! DIRETTAMENTE SU RIGORE! 1-1 NOBO! Al terzo episodio da moviola stavolta i due direttori di gara comandano la massima punizione a favore dei giallo blu: Cappai messo giù sul lato destro in area dopo il tocco è parso di Tola, dal dischetto va Spanu che calcia potente col destro, Cinus intuisce la traiettoria ma non basta. Pareggio meritato della formazione del Nobo Summer

26’ pt Rischia di far male il Nobo Summer su un calcio di punizione battuto a sorpresa da Ambu che cerca il compagno in area, un po’ di fortuna qui per De Micco che rimpalla letteralmente a metà tra le spalle e la schiena salvando Cinus da un pericolo certo

27’ pt SQUADRE IN PARITA’ ALLA FINE DEL PRIMO TEMPO, MA IL MOONSHINE E’ IN GRAVE DIFFICOLTA’ – Un solo tiro in porta per la formazione di Amorese e Zucca, stava bastando sino a quando non è arrivato l’episodio del calcio di rigore leggermente contestato da Amorese in cui soccorso è però venuto un compagno di squadra che ha ammesso che il fallo da calcio di rigore ci fosse. Al netto comunque del penalty il Nobo Summer ha fatto qualcosa in più e sino a questo momento l’1 a 1 sta stretto più ai giallo blu che non alla formazione avversaria. Da vedere e rivedere l’intervento di Cinus su punteggio ancora fermo sullo 0 a 1: spettacolare

27’ Prova a rendersi pericoloso il MoonShine con Loddo che sulla destra punta e salta Etzi ma una volta entrato in area smorza il diagonale e la palla si perde di parecchio sul fondo

30’ PIERPAOLO CUCCUS! NOBO IN VANTAGGIO AL TERMINE DI UNA SPETTACOLARE AZIONE! 2-1! Rimessa laterale battuta dalla destra da Ambu che centralmente trova Spanu il quale triangola con Piras e poi serve sotto porta Cuccus che col destro come un calcio di rigore in movimento calcia centralmente mettendo alle spalle di Cinus che aveva provato a tuffarsi alla sua sinistra

31’ MAURIZIO PIRAS! INCREDIBILE! 3-1 NOBO SUMMER! Amorese sbaglia tutto qui tardando a divincolarsi della palla sul pressing portatogli da Piras che gli sottrae palla al limite e sotto porta insacca col destro nell’angolo alla destra di un Cinus che davvero nulla poteva fare nella circostanza

34’ In pieno controllo ora il Nobo: ci prova due volte Spanu dalla distanza, dopo la prima ribattuta di Puddu il fantasista giallo blu va col destro mandando però alto sopra la traversa

35’ MoonShine in gravissima difficoltà: Maccioni dalla destra la mette in orizzontale per il diagonale di Spanu da dentro l’area di rigore, allontana Puddu appostato quasi sul palo sinistro ma da fuori arriva di gran carriera Baldussi che carica la conclusione d’esterno destro mandando la palla a centimetri dal palo destro

36’ Prova la squadra ospite a reagire: rimessa dalla sinistra battuta da Birindelli che tocca corto in orizzontale per Nonnis che dal limite va col mancino di prima intenzione, respinta corta di Lisai che incoccia un po’ sulla pancia ed un po’ sul braccio sinistro di Lenzu che però sembra fare volume. Proteste da parte di Amorese in panchina. Episodio quanto meno discutibile; pochi istanti dopo si fa vedere ancora il MoonShine con Loddo che si muove bene al limite e conclude col destro impegnando e non poco Lisai alla sua sinistra

38’ Mamma mia quanto sta sbandando dietro il MoonShine! Sbaglia tutto anche Aramo e buon per lui che Piras col destro non inquadri lo specchio della porta

39’ Loddo fotografa perfettamente il momento del MoonShine: lasciato solissimo dai compagni è costretto a provarci addirittura da prima della metà campo anche vedendo Lisai leggermente fuori dai pali, conclusione di parecchio a lato; molto più pericoloso dalla parte opposta il Nobo Summer con Olla che trova spazio sulla destra e apparecchia splendidamente dalla parte opposta dove da dentro l’area calcia col mancino di gran carriera Baldussi, Cinus sorpreso sul suo palo e buon per lui che la palla termini sulla parte esterna della porta

43’ Nobo Summer ancora pericolosissimo stavolta con Olla che semina il panico sulla destra, entra in area e poi conclude col piatto destro in direzione incrocio dei pali, pallone rimpallato ma che azione quella di Olla!

44’ MoonShine vicinissimo al gol e che gol che avrebbe fatto Birindelli dalla corsia sinistra: conclusione col destro che scende e termina di pochissimo sopra l’incrocio destro. Sarebbe stato un vero capolavoro

45’ MAURO CAPPAI! LA CHIUDE IL NOBO! 4-1! Retroguardia del MoonShine ancora in serissima difficoltà: Maccioni scende sulla sinistra e col mancino apparecchia centralmente per Cappai che la mette alla sinistra di un Cinus che ben poco poteva farci. Splendida tra l’altro la triangolazione tra i due avanti giallo blu

46’ MoonShine che quanto meno davanti non demorde: conclusione di De Micco da centro area col piatto del piede destro, bel volo di Lisai che manda in corner alla sua sinistra

47’ Non demorde la squadra ospite nonostante il pesante passivo e di questo gli va dato atto e merito: punizione dal limite battuta col mancino da Nonnis, il pallone passa ma è centrale e Lisai lo respinge coi pugni, palla stessa che torna a Nonnis che la appoggia in orizzontale per De Micco il cui destro viene deviato in mezzo all’area di rigore probabilmente da Cuccus e diventa difficilissimo arrivarci per l’estremo difensore avversario che con un mostruoso balzo felino allunga il braccio destro e lo manda sopra la traversa per un intervento davvero prodigioso

48’ MAURO CAPPAI! DOPPIETTA PERSONALE PER LUI E PASSIVO PESANTISSIMO PER IL MOONSHINE! 5-1 NOBO! Ambu col destro mette una palla morbida, dolcissima sul lato sinistro in area per Cappai che col destro insacca centralmente alle spalle di Cinus preso nella circostanza in controtempo. Cinus che non gradisce in questa circostanza o quanto meno sembra non gradire l’ennesima dormita difensiva dei suoi compagni di squadra

49’ Non ci sta il MoonShine e ci riprova su punizione: dal limite altro mancino di Nonnis che già ci aveva provato in precedenza, pallone che sorvola di poco l’incrocio destro con Lisai che nella circostanza in caduta sembra anche essersi lievemente infortunato

50’ TERMINA SENZA RECUPERO, IL NOBO SUMMER E’ CAMPIONE DELLA LDC OVER35 EDIZIONE 2021 – MoonShine che lato fisico è letteralmente collassato in questa ripresa e quelle che erano state le certezze del primo tempo, certezze difensive, si sono dissolte come l’acqua di una pozzanghera al sole di mezzogiorno in pieno Agosto. Il Nobo Summer non ha fatto che mettere il dito nella piaga delle incertezze difensive avversarie arrivando a un successo forse eccessivamente pesante nel punteggio ma sicuramente meritato

IL POST PARTITA

Come scritto nel preambolo finale la differenza l’hanno fatta le difese ma anche gli attacchi: più lucidi quella della formazione giallo blu, molto più opachi soprattutto nel secondo tempo quelli della squadra ospite che di fatto si è resa insidiosa con un paio di conclusioni peraltro di un difensore soltanto nei minuti conclusivi. Il MoonShine in vista del campionato autunnale dovrà recuperare energie e uomini. Il Nobo Summer con questa grinta e questa qualità può davvero aprire un ciclo.

IL TABELLINO

NOBO SUMMER: Lisai 7; Lenzu 7,5; Etzi 6; Castangia 6; Baldussi 6,5; Olla 7; Spanu 7,5; Cuccus 7; Ambu 7; Piras 6,5; Cappai 7; Maccioni 6,5.

MOONSHINE BAR / KIRON: Cinus 6,5; Aramo 6,5; De Micco 7; Amorese 6; Zucca sv; Puddu 6; Nonnis 6; Tola 5,5; Birindelli 6; Furesi 5,5; Loddo 7.

ARBITRO: Chessa – Melis    

MARCATORI: 14’ Loddo (M); 24’ rig. Spanu (N); 30’ Cuccus (N); 31’ Piras (N); 45’-48’ Cappai (N)

AMMONITI: 42’ Ambu (N)

ESPULSI:

BEST PLAYER: Spanu (N)

BEST GOALKEEPER: Lisai (N)

LE PAGELLE – NOBO SUMMER

DAMIANO LENZU VOTO 7,5. Un po’ in sordina nella prima frazione, comanda perfettamente le operazioni invece nella ripresa un po’ come un motore della macchina benzina che ha bisogno di qualche minuto per riscaldarsi per poi proseguire a pieno regime. CANDELETTA.

SEVERINO SPANU VOTO 7,5. Il match winner della Semifinale di Lunedì scorso è decisivo ancora una volta in finale. Calcia il penalty con freddezza sia pure rischiando qualcosa. Nel secondo tempo si rende protagonista in occasione del temporaneo 2 a 1: dà il via al triangolo con Maccioni e serve la palla al bacio per Cuccus. FULMINE D’UN GENIO.

MAURO CAPPAI VOTO 7. Si muove bene nella prima frazione non riuscendo però spesso a trovare la conclusione, forse innervosito dal continuo pressing portato su di lui dai difensori avversari. Molto meglio nella ripresa quando prima si sblocca dopo uno splendido triangolo con Maccioni poi trova anche la doppietta personale. CTRL+ALT+C.

EMANUELE AMBU VOTO 7. Ogni qualvolta tocca palla non lo fa mai in maniera banale. Molte delle azioni giallo blu partono proprio dai suoi piedi e in tal senso è lui a dare il là prima al gol del 2 a 1 andando a battere una rimessa laterale, poi a dare il là con uno splendido taglio al gol del 5 a 1. Ammonizione evitabile. MOTORE IN MOVIMENTO.

PIERPAOLO CUCCUS VOTO 7. Schierato da laterale difensivo si sgancia spesso e volentieri, su uno di questi movimenti offensivi si fa trovare pronto a centro area di rigore rubando il tempo anche al bravo Cinus e realizzando un gol pesantissimo. Nel finale una sua deviazione a momenti spiazza mortalmente Lisai. TOCCO DIVINO.

ANTONIO LISAI VOTO 7. Spettatore non pagante nella prima frazione quando può oggettivamente fare ben poco in occasione del gol del temporaneo svantaggio. Maggiormente impegnato nella ripresa si esibisce in due ottimi interventi su conclusioni di De Micco. USATO GARANTITO.

GIOVANNI OLLA VOTO 7. Una certezza sulla corsia di destra. Non soltanto dispone di una buona progressione ma anche palla al piede ha tanta qualità. Ottima anche la visione di gioco. Nella prima frazione rischia di segnare un gran gol. Ci riprova nella ripresa ma viene rimpallato a due passi dalla porta. RITMO CARAIBICO.

ROBERTO BALDUSSI VOTO 6,5. Giocatore di grande movimento e che crea ben più di una difficoltà alla formazione avversaria. Protesta per un calcio di rigore non accordatogli nella prima frazione poi nella ripresa, senza fortuna, cerca la via del gol in almeno due circostanze. SPUTAFUOCO.

MAURO MACCIONI VOTO 6,5. Giocando in fascia è forse sin troppo limitato ma, nonostante questo, Mauro quando chiamato in causa si fa trovar pronto e riesce a mandare in porta i compagni come avvenuto per esempio in occasione del temporaneo 4 a 1. AL SERVIZIO DELLA SQUADRA.

MAURIZIO PIRAS VOTO 6,5. Prestazione da sufficienza piena perché si avventa come un serpente che addenta la sua preda sulla palla del 3 a 1 e dinanzi al portiere avversario la spedisce in rete con un mix di precisione e freddezza ma per il resto la prova di Maurizio è da “vorrei ma non posso”. Parecchio fumo, pochino arrosto. PASTICCIONE.

EFISIO CASTANGIA VOTO 6. Partito dalla panchina, entra in campo a fine primo tempo e subito mette in campo quella che è la sua arte migliore: la garra. Più che un sardo per quanta grinta ha sembrerebbe un terzino uruguaiano. Dalle sue parti non si passa. LA PRENDE SEMPRE LUI.

CLAUDIO ETZI VOTO 6. Giocatore di corsa ma che di corsa perisce quando viene attaccato da Loddo. Nella fattispecie in occasione della prima palla gol avuta dalla formazione avversaria ad inizio ripresa non riesce a badare al pivot avversario perdendone contatto e mettendo a repentaglio il temporaneo 1 a 1. CAVALLERIA.

LE PAGELLE – MOONSHINE BAR / KIRON

ALESSANDRO DE MICCO VOTO 7. Alla lunga è uno dei migliori tra le fila amaranto non fosse peraltro che mantiene una buona costanza di rendimento. Là dietro mura come può, anche fortunosamente come a fine primo tempo, gli avversari; nella ripresa si butta in avanti e nel finale sfiora due volte il gol della bandiera. MOTOSCAFO.

ALESSIO LODDO VOTO 7. È l’uomo più in forma del MoonShine in questo momento tanto che per fermarlo Ambu è costretto al fallo, un fallo che costringe Loddo a terminare la sua partita anzi tempo. Precisissimo in occasione del temporaneo vantaggio, poteva far meglio su quella palla avuta in area a risultato in parità. AUTOSTRADA.

DANILO ARAMO VOTO 6,5. Schierato sulla corsia sinistra comincia benissimo senza soffrire in alcuna maniera l’avversario ed anzi dimostrando una buona attitudine a quel ruolo. Nel secondo tempo parte dalla panchina e la retroguardia sbanda malamente, una volta rientrato anche lui subisce il momento no. PANNA COTTA.

GIANMARCO CINUS VOTO 6,5. Dimostra di essere tornato quello di un tempo e lo fa volando su una splendida conclusione a fine primo tempo di Olla indirizzata verso l’angolo più lontano rispetto a lui, quello destro. In occasione dei gol non ha particolari colpe, anche se forse sul 3 a 1 poteva cercare l’uscita. ABBANDONATO.

ALDO AMORESE VOTO 6. Inizia alla grandissima svettando su ogni pallone. Fa valere i maggiori centimetri contro Cappai e quasi non gli fa veder palla nei primi minuti. Comincia ad annaspare alla fine del primo tempo e ad inizio ripresa è cotto a puntino, forse anche per questo concede l’errore che di fatto fa terminare la gara. ROSOLATO.

NICOLA BIRINDELLI VOTO 6. Il match winner del Play Off contro lo Sporting Sirboni gioca in maniera un po’ raffazzonata sulla corsia sinistra ma di fatto è lui ad avviare l’azione del vantaggio ed è sempre lui che nel secondo tempo, in uno dei momenti più bui per la squadra ospite, cerca e sfiora un gol che sarebbe stato pazzesco. SVOLTA.

GIANLUCA NONNIS VOTO 6. Meno incisivo rispetto ad altre partite, su tutte quella contro gli Amici della Non Filtrata disputata nel girone eliminatorio. Centrocampista di qualità ma che forse su un campo grande come quello del Seminario non rende appieno. Sfiora il gol con una punizione nel finale: un po’ poco. INSIPIDO.

FABRIZIO PUDDU VOTO 6. Fa il possibile per evitare guai ma è lecito pensare che Fabrizio sia ancora distante dalla miglior condizione. Sufficienza striminzita dopo che rischia di causare un rigore nel primo tempo e salva due occasioni nella ripresa ma uno come lui di solito si è sempre aggirato sulla media del sette. IMBRUNIRE.

FABRIZIO FURESI VOTO 5,5. Il miglior Fabrizio non avrebbe fatto toccare palla ai centrocampisti offensivi avversari ma anche lui un po’ come Puddu è ancora in ritardo di condizione o forse stanco dalle fatiche giunte nel Summer anche dal Più No Kessie. Il suo recupero al top serve come l’acqua in vista della stagione fredda. IN EMERGENZA.

MAURIZIO TOLA VOTO 5,5. Non sta attraversando il suo miglior momento lato condizione fisica e si vede. Intervento in ritardo in occasione del calcio di rigore che regala il temporaneo pareggio ai giallo blu. Nel secondo tempo brancola in mezzo al campo senza però riuscire a combinare nulla di particolarmente positivo. VUOTO.

Giacomo Uccheddu