Archivio news 09/08/2019

Peaky Blinders GDC - Partizan Degrado 5 - 2

Il Partizan resiste un tempo

IL PRE PARTITA
Ultimo atto della Midsummer Cup 2019: sul campo 1 di Monte Claro si trovano di fronte Peaky Blinders GDC e Partizan Degrado, le due squadre si erano già affrontate nella prima giornata del raggruppamento D di questo campionato dando vita a un succulento 3 a 3. Bianco rossi al completo, qualche assenza tra le fila della compagine ospite che deve rinunciare a Baldussu, Portas e Vacca sulla linea dei difensori, ed a Melis e Todde oltre l’acciaccato C Congiu in avanti.

LA CRONACA
I Blinders partono con il piglio giusto mettendo sotto pressione il Partizan che non riesce a ripartire: Bernardini sale in cattedra salvando i suoi dagli assalti dei biancorossi. N.Loddo sfiora il vantaggio ma la sua conclusione si stampa sulla traversa. Il Partizan prova ad affacciarsi dalle parti di Piga con R.Congiu che, dal limite, chiama alla risposta l'estremo difensore avversario pronto alla risposta con i piedi. Al 14' il match si sblocca, un pò a sorpresa, a favore del Partizan: Antonucci scappa sull'out di destra lasciando sul posto Zedda, palla al centro per Corda che salta Piga e in precario equilibrio insacca la sfera. La gioia per il gol dura soli sessanta secondi dal momento che Torrente, da calcio piazzato, imbuca la palla alla destra di Bernardini. I Blinders si fanno pericolosi con il loro bomber Pisano, ma ancora una volta Bernardini è decisivo. Sulla sirena, con i padroni di casa sbilanciati in attacco, il Partizan riprende il comando; F.Congiu scappa sulla fascia, assist per Antonucci, Spiga sulla linea prova a salvare la sfera resta li e per il n.11 in maglia nera è tutto facile. La ripresa si apre con la ghiotta occasione per F.Congiu ma Piga chiude tempestivamente lo specchio della porta riportando la peggio tra lo scontro con l'avversario. Al 28' Pisano agguanta il pari con un diagonale preciso che non lascia scampo all'estremo difensore avversario. Al 35' i Blinders prendono il comando delle operazioni: grande azione personale di N.Loddo che serve Todde, il n.10 non spreca l'assist del compagno e con un pregevole tiro a giro supera Bernardini. Passano pochi minuti e i Blinders ritrovano la via del gol con Pisano che da vero rapace d'area approfitta dell'indecisione della retroguadia Partizan. Al 43'ancora N.Loddo protagonista: il n.20 sdradica la palla resistendo al veemente ritorno dell'avversario, assist al centro per C.Loddo che non deve fare altro che spingere la rete dentro la sfera. Quasi allo scadere il Partizan sembra trovare il terzo gol con Saba ma il direttore di gara Chessa annulla la marcatura per un evidente fallo di mano. Il fischio finale dei direttori Chessa - Gandini mette fine alla contesa, consegnando la vittoria del MidSummer Cup ai Peaky Blinders.

IL POST PARTITA
Blinders GDC che si sono dimostrati superiori sotto l’aspetto del gioco già nel primo tempo ma come detto giustamente da Todde nel post partita è mancata la cattiveria. A inizio ripresa con parziale ancora di 2 a 1 per la formazione ospite e con lo sfortunato infortunio di Piga, l’avventura della formazione di Pirri sembrava finita e invece il malanno del bravo numero uno è stata quasi una molla per i bianco rossi che si sono scatenati e hanno meritatamente portato a casa il titolo. Troppi giochetti fini a sé stessi nella squadra avversaria dove Antonucci e Corda su tutti, hanno deluso le attese.

IL TABELLINO
PEAKY BLINDERS GDC:
Piga 6,5, Sanna 6, Torrente 7, Zedda 6,5, Argiolas sv, Spiga 7, Cocco 6,5, Todde 7, C Loddo 7, N Loddo 7,5, A Loddo 7, Pisano 7
PARTIZAN DEGRADO: Bernardini 7, Granella 6, Rossi 5,5, Murgia 6, F Congiu 5,5, Antonucci 5, Corda 5,5, Saba 5,5, R Congiu 6
ARBITRO: Chessa – Gandini
MARCATORI: 14' Corda (PD), 15' Torrente (PB), 24' Antonucci (PD), 28' e 39' Pisano (PB), 35' Todde (PB), 43' C.Loddo (PB).
AMMONITI: 32' N.Loddo (PB), 40' F.Congiu (PD).
ESPULSI: -
MIGLIOR GIOCATORE: Loddo N (PB)
MIGLIOR PORTIERE: Bernardini (PD)

LE PAGELLE – PEAKY BLINDERS GDC
NICOLA LODDO VOTO 7,5.
Gli diamo il titolo di migliore in campo in quanto Nicola ancora una volta ha dimostrato di essere l’uomo in più tra le fila bianco rosse. Impossibile portargli via il pallone sul versante destro. Bravissimo anche a guadagnarsi diversi calci di punizione. Misterioso.
ADRIANO LODDO VOTO 7. Il suo match è prettamente difensivo questa sera. Pensa più a far ripartire la squadra che non a offendere aldilà della metà campo biancorossa. Una prestazione positiva per lui che riesce a portare a casa un bel voto e non accade per la prima volta. Conferma.
CLAUDIO LODDO VOTO 7. Un po’ meno scattante sulla corsia di sinistra ma ha il merito non solo di mettere in mezzo una palla che sarà poi utile a Pisano per firmare la rete del 3 a 2, ma ha anche quello di trovarsi al posto giusto nel momento giusto quando c’è da chiudere i giochi. Algebrico.
CRISTIAN PISANO VOTO 7. Trova qualche spazio in meno forse rispetto alla Semifinale, forse anche un po’ stanco rispetto proprio alla partita giocata qualche giorno fa, non lo sappiamo. Cristian il suo tuttavia lo fa e lo fa assai bene. Tocco di furbizia e astuzia quello del 3 a 2. Saggezza.
FRANCESCO SPIGA VOTO 7. Se N. Loddo sulla corsia destra è una sicurezza lui dalla parte opposta non è da meno. Comincia il match in panchina salvo entrare per dare un po’ di fiato a C. Loddo da quella parte. Si guadagna una punizione interessante e quasi salva dal 2 a 1. Pompiere.
FABIO TODDE VOTO 7. Lo chiamavano uomo della provvidenza. Fabio entra in campo per dare una mano a centrocampo, per affinare gli schemi, per dare quel tocco di qualità in più. Quando la palla scotta ci pensa lui a raffreddarla e il punto del 4 a 2 è una secchiata gelata sugli avversari. Ice.
MARCO TORRENTE VOTO 7. È scientificamente provato che quando i bianco rossi possono disporre di Marco sulla linea difensiva la situazione è molto più serena. Giocatore che non possiede una gran velocità ma le sue doti da regista ne cancellano qualche mancanza difensiva. Tenente.
MICHELE COCCO VOTO 6,5. Entra in campo per mettere apposto la difesa, con lui là dietro si sta ancora più sicuri. Anche lui come Torrente è dotato di una buona visione di gioco. Meno pericoloso di altre volte in zona d’attacco ma stasera il suo compito era quello di non far rischiare. Barriera.
BRUNO PIGA VOTO 6,5. Preso un po’ di infilata sia in occasione del primo che in occasione del secondo gol, due occasioni in cui Bruno poteva forse fare qualcosa in più. Si riscatta su F Congiu in avvio di ripresa salvando di fatto i compagni da quello che sarebbe stato il terzo gol subito. Sacco.
GIANLUCA ZEDDA VOTO 6,5. Soffre e non poco la velocità avversaria sulla corsia destra quanto meno per quanto concerne il primo tempo, in particolare in occasione del gol del 2 a 1 si fa letteralmente bruciare dal giocatore avversario. Decisamente meglio durante la ripresa. Centrifuga.
GIUSEPPE SANNA VOTO 6. Non ha nemmeno il tempo di godersi la Finale fuori dalla porta che Piga si fa male e lui è costretto a rimettersi i guanti. Di fatto la sua è una sufficienza politica visto che a memoria non tocca nemmeno un pallone. Ultimi minuti praticamente di gloria. Spettatore.

LE PAGELLE – PARTIZAN DEGRADO
ROBERTO BERNARDINI VOTO 7.
Conferma qualora ce ne fosse bisogno, di essere il miglior portiere di questa manifestazione con una prestazione che tra primo e secondo tempo è eccellente. Di fatto senza i suoi interventi soprattutto nei primi 25’, la gara sarebbe finita prima. Centralizzato.
RAIMONDO CONGIU VOTO 6. Ha compiti prettamente da play maker che non offensivi. Il suo Raimondo lo fa in maniera sufficiente, senza strappare troppi complimenti ma anche senza beccarsi qualche rimbrotto. Insomma, prestazione sufficiente. Forse però per oggi occorreva di più. Trotto.
MARCO GRANELLA VOTO 6. Nella linea dei difensori centrali oggi è quello che se l’è cavata meglio. Nel primo tempo in particolare non fidandosi preferisce servire il pallone dietro piuttosto che avventurarsi in pericolosissimi passaggi in orizzontale. Strappa una sufficienza stirata. Tenda.
MARCO MURGIA VOTO 6. Buon primo tempo, Marco sulla corsia destra lotta come un leone, riesce anche a recuperare qualche pallone interessante e servirlo per i più veloci compagni. Perde un po’ il lume della ragione quando viene affrontato a viso aperto davanti alla porta. Confusione.
FEDERICO CONGIU VOTO 5,5. Intendiamoci, la sua prestazione sarebbe anche sufficiente, c’è però un piccolo problema: si divora il punto del 3 a 1 dinanzi al portiere avversario, un punto che avrebbe chiuso la partita e che invece la chiude al contrario perché il Partizan si spegne lì. Candela.
RAFFAELE CORDA VOTO 5,5. Sblocca il punteggio nel miglior momento bianco rosso e di questo gli va dato atto. Qualche gioco di prestigio per Raffaele che sì riesce a mettere un po’ di pepe sulla schiena degli avversari ma di più non riesce a fare. Come dire: tanto fumo poco arrosto. Bruciato.
GIAN LUCA ROSSI VOTO 5,5. La sua stazza fisica dovrebbe aiutarlo ad affrontare gli avversari e invece no. Gian Luca sembra uno di quelli che sente assai la gara e da un lato potrebbe pure essere un bene ma lui, non riesce a scaricare bene la tensione e fa qualche errore di troppo. Impolverato.
LUCA SABA VOTO 5,5. Se il Partizan Degrado è giunto a questo appuntamento parte del merito è stato anche di Luca. Centrocampista roccioso, ottimo sia in fase di interdizione ma anche in fase offensiva. Questa notte però per lui la luce sembra essersi spenta e i risultati poi sono arrivati. Off.
MICHAEL ANTONUCCI VOTO 5. Ci si aspettava tanto da lui che aveva l’opportunità di vincere il miglior giocatore in solitario. Sin da inizio gara qualche scelta non buona. Tanta corsa sì ma fine a sé stessa. Ha sentito troppo la gara, non ci spieghiamo altrimenti il suo flop odierno. Rimandato.

Cronaca a cura di Francesca Farris
Pre partita, post partita e pagelle a cura di Giacomo Luigi Uccheddu

I SERVIZI AT LEAGUE SONO STATI PRESENTATI DA:
Antico Caffè del Borgo Caffetteria, menu fisso da 10,90 a pranzo con primo secondo e contorno, apericena il Venerdì
Vieni ad assaggiare il tuo momento di relax in Viale Sant’Avendrace 16 a Cagliari, ti aspettiamo!
Ci trovi dal Lunedì al Sabato dalle 5,30 alle 20,00, la Domenica dalle 4,00 alle 14,00